Comunicati Stampa

COME PARLAR COI MURI

Procura la stessa sensazione l’aver discusso di bilancio con la lega in Consiglio in questi giorni.

Tutto è precipitato quando abbiamo scoperto che la lega a parole rilancia l’economia e nei fatti parcheggia 350 milioni di euro sotto il materasso. Impossibile tacere, non ci abbiamo più visto.

Ora eccoli qui i leghisti, duri e puri testardi come i muli.

Se qualche buon’anima della minoranza non avrà la bontà di ritirare qualcosa, rimarranno in aula fino a Ferragosto a schiacciare il bottone della testardaggine accompagnando la loro rabbia a post sguaiati e cattivi sui social. Senza giustificazione, privi di argomenti

La verità è che non è mai successo che un Presidente della Provincia non fosse capace di trattare di trovare una mediazione con le forze di minoranza.

Eppure si vergognano, anche delle loro proposte. L’emendamento sulle slot se lo sono bocciato e quello sulle seconde case se lo sono auto emendato. Troppe proteste dal sistema turismo, troppi danni alla nostra economia li hanno dissuasi dal tener duro. Ora tentano di chiamarci in causa asserendo che si tratta di una mediazione: niente di più falso!

Adesso in aula stanno votando da soli, dunque le colpe degli eventuali danni sono chiare: tutte loro!

Ma tant’è. Penso che anche questo sia solo l’ennesimo segnale di incapacità di amministrare della lega al governo del trentino. 

Precedente Successivo

Potrebbe interessarti anche