Comunicati Stampa

Oggi a Praga con una nutrita delegazione di Apt e produttori

Praga by Mec

Nel mio ruolo di assessore provinciale, ritengo che questo incontro organizzato dagli amici roveretani sia importante poiché ormai da diversi anni, sono parecchi i turisti provenienti dalla Repubblica Ceca e in particolare da Boemia e Moravia che scelgono il nostro territorio per le loro vacanze. Quello Ceco è infatti, un importantissimo mercato per la nostra provincia, che viene scelta per l’ampia proposta di attività sportive e non, praticabili sia in inverno che in estate.

Così oggi raggiungo a Praga, un nutrita delegazione di ristoratori, coltivatori, allevatori, produttori, amministratori, esponenti dell’Apt di Rovereto e della Vallagarina che saranno all’Ambasciata italiana a Praga per raccontare le eccellenze di Rovereto, della Vallagarina, dell’Altopiano di Brentonico e di tutto quello che orbita attorno al mondo del turismo e dell’enograstronomia. «L’idea – spiega il presidente dell’Apt Giulio Prosser – è di uscire dall’Italia per andare a coinvolgere potenziali turisti.

A Praga ci saranno le agenzie turistiche più importanti della Repubblica Ceca, nonchè giornalisti e blogger e naturalmente le autorità, la camera di commercio, il direttore marketing di Czechtourism, l’ambasciatore italiano in Repubblica Ceca Aldo Amati. È la prima volta che ci avventuriamo in una cosa del genere ma non sarà certamente l’ultima, anzi questo è solo l’inizio».

Praga è stata scelta perché da un’indagine di mercato è emerso che i cechi, anche loro arruolati nelle fila dell’esercito austroungarico, sono estremamente curiosi di conoscere i luoghi della Grande Guerra, vedere con i propri occhi dove i loro nonni hanno combattuto.

Il fatto poi che molte popolazioni trentine sono sfollate in Boemia non ha fatto altro che riavvicinare i diversi popoli.

Tra gli interessi dei cechi c’è anche il turismo invernale, ed ecco che Brentonico, con le sue stazioni sportive, può essere un buon punto di riferimento.

Dice il sindaco Christian Perenzoni: «Siamo molto contenti di essere coinvolti in prima persona, finalmente ci sentiamo attivi nel proporre il nostro territorio ». Ma Rovereto e Vallagarina vuol dire anche cultura, ed ecco che a Praga sono andati anche Alberto Robol (Maria Dolens) e Alberto Miorandi (Museo della guerra). Ad accompagnare Prosser, il consigliere con delega al progetto Mauro Nardelli. Oltre a diversi amministratori di Ronzo – Chienis, Trambileno e Brentonico, e della Comunità di valle della Vallagarina, i veri protagonisti sono una quarantina di ristoratori, associazioni, cantine e produttori di Rovereto, Brentonico, Valli del Leno, Val di Gresta ed asta dell’Adige. Tra loro i giovani coltivatori ed allevatori di prodotti bio, di formaggi di malga, di salumi, trote, castagne, carne salada, i produttori del caffè più antico d’Italia, dell’orzo di Corné, e di una quantità molto vasta di ottimi vini della Vallagarina.

Al termine dei lavori, buffet a base di prodotti tipici trentini, curato dallo chef e consigliere Apt Ivano Dossi. Intanto sul portale visitrovereto.it è stata pubblicata una pagina in ceco, proprio per promuovere il territorio su questo mercato.

Precedente Successivo

Potrebbe interessarti anche