Comunicati Stampa

TANTI AUGURI AI PRESIDENTI DELLE APT.

Il reale valore delle Aziende Promozione Turismo non è forse mai stato davvero compreso dalla generalità della popolazione. Anzi, spesso sono state oggetto di critiche anche feroci da parte di chi – dico ingiustamente – non le ha capite.

A maggioranza, oggi in commissione riforma turismo, i loro presidenti si sono espressi a favore della proposta dell’assessore.

Anch’io ho voluto ringraziarli, per il prezioso lavoro svolto fin qui. Non solo, ho inteso augurare un grosso in bocca al lupo per l’interessantissimo momento di sfida che si prospetta loro davanti.

E sfida sarà! Per affrontare:
  • La riduzione dei finanziamenti
  • L’esubero del personale
  • Il confronto con un nuovo ente intermedio del turismo, una sorta di comprensorio della promozione la cui presidenza sarà decisa dalla TN marketing la cui presidenza sarà decisa da chi governa il Trentino.
  • La gestione della rappresentanza dei territori armonizzati – eufemismo per dire annessi – da APT maggiori
  • La gestione di ambiti enormi con esigenze diverse da mescolare e ripensare.
  • La relazione con le imprese che nel pieno della peggiore crisi economica dell’ultimo secolo trascorso, dovranno gestire un nuovo modo di vivere il turismo
  • Il rapporto con una Provincia che deve ancora ridefinire i propri accordi finanziari con lo Stato oltre che il quadro locale

Insomma sono tantissime le sfide che questi coraggiosissimi presidenti pur con alcuni distinguo, hanno deciso di affrontare. 

Sfide difficili, in parte anche epocali, alcune ancora senza nessuna risposta né indirizzo da parte della politica provinciale. Dotati di grande ottimismo e buona volontà a larghissima maggioranza i presidenti hanno accolto positivamente la coraggiosa proposta di questo assessore.

Certo questo stato di cose non ci solleva dalla grave preoccupazione che ci rende contrari ad alcuni aspetti.

Parimenti, alcuni concetti chiave sono fondamentali. Ecco perché questa nostra contrarietà non si estende tout court alla riforma, anzi. Per certi versi necessaria.

Tanti auguri dunque a questo coraggioso gruppo. Buona riforma a loro e buona fortuna al Trentino turistico post Covid. 

Credo ne avranno estremamente bisogno.

Precedente Successivo

Potrebbe interessarti anche