Comunicati Stampa

La lega alle elezioni comunali.

In tutti i più importanti centri del Trentino e per fortuna anche a Civezzano stiamo assistendo alla cronaca di un fallimento annunciato. La sfortunata epopea “Baracetti” è solo la punta dell’iceberg che alle comunali di settembre affonderà il Titanic-lega trentina.

Del resto, catapultata al potere dai “moti salviniani” un’orda di persone impreparate due anni fa ha raggiunto il più alto scranno del governo Provinciale, solo per una serie fortuita di circostanze.

Scarsamente dotata e ancor meno organizzata è in breve si convinse che questa condizione fosse in qualche modo legata a qualche merito.

A quel punto ha deciso di effettuare riforme a spron battuto allo scopo di allargare il proprio consenso. Purtroppo per noi, lo ha fatto ripercorrendo canali dove è necessario avere preparazione competenza e professionalità.

Così, è arrivato il turno di organizzare le elezioni comunali. E’ una partita molto delicata, quella delle amministrative nei nostri paesi. Si basa profondamente sulla reputazione delle persone. Una condizione che specialmente nelle piccole località è evidente ed esposta, senza il bisogno di una bacheca social.

Social nei quali, navigando l’altra sera, mi sono imbattuto in una fotografia che mi ha colpito. Ma prima di parlare della foto, faccio una premessa 

20 anni fa diventai Sindaco di Civezzano grazie alla lista CIVES. La stessa anima che oggi si ripresenta orgogliosa dei propri ventennali risultati. Ai nostri candidati abbiamo sempre chiesto ed ottenuto due caratteristiche: l’onestà e l’assenza di interessi personali. Il certificato di questo, lo misura l’aver sempre approvato le varianti urbanistiche al PRG senza il bisogno di un commissario.

Non è stato così in passato dove in comune hanno amministrato o avuto relazione figure che di interessi personali han fatto man bassa. Soprattutto nel campo immobiliare, anche in maniera disonesta. 

Torniamo alla foto social che mi ha colpito. Ritrae un consigliere provinciale della lega, un esponente di seconda linea, che si fotografa con qualcuno di questi personaggi.

Paradossalmente, la cosa mi ha rincuorato perché aiuta i cittadini a capire. Qui, come in molti altri paesi del Trentino, chi voterà lega voterà questo tipo di persone.

Si potrà vivere l’emozione ed il brivido di subire l’incompetenza provinciale schivando però la possibilità di vedere al governo del comune di Civezzano chi persegue gli interessi personali così come è successo in un lontano passato.

Noi ci batteremo perché questa cosa non accada.

Precedente Successivo

Potrebbe interessarti anche